Spaghetti con Sugo di Coniglio di Nonna Teresa

Spaghetti con Sugo di coniglioRicetta di mia nonna Teresa

Quando ero piccolo, mia nonna Teresa mi cucinava il coniglio selvatico che mio nonno abitualmente cacciava ed era una dolcezza. Lavo con del vino bianco il Coniglio e lo metto in una casseruola con della cipolla precedentemente fatta appassire con dell’olio extravergine. Lascio dorare per una decina di minuti ed aggiungo dei pomodori pelati, sale e pepe nero (a chi piace). Un’ ora e mezza circa di cottura a fuoco basso e completo con del prezzemolo. Condisco gli spaghetti con il sugo e  del Pecorino grattugiato.

spaghettiedintorniA PROPOSITO, VI AUGURO UN SERENO E MERAVIGLIOSO ANNO NUOVO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Crema di Patate con Noci e crostini di Pane

Crema di Patate con Noci e crostini di PaneDopo le mangiate Natalizie, un po’ di leggerezza

Ieri sera volevo preparare una cena semplice per me e mia moglie Elsa. Ho preso due patate medie, e tagliate a pezzetti, le ho versate su un soffritto di aglio e olio extravergine. Ho lasciato insaporire il tutto ed aggiunto del brodo vegetale. Una volta cotto ho frullato il tutto e per raggiungere la cremosità desiderata, mezzo cucchiaio di farina di riso e proseguito la cottura ancora per una decina di minuti. Prezzemolo, gherli di noci e crostini di pane, completeranno il piatto.spaghettiedintorni

Trofie con straccetti di Salmone Affumicato ed Erba Cipollina

Trofie con straccetti di Salmone Affumicato ed Erba CipollinaGli “avanzi “del cenone Natalizio

Si sa, dopo il cenone rimane sempre qualche cosa in frigorifero, ed allora oggi ho voluto sfruttare il salmone scozzese rimasto dalle tartine preparate precedentemente. Prendo uno dei miei i inseparabili Wok, una noce di burro, e cuocio gli straccetti di salmone affumicato per circa un minuto. Verso la panna, un pizzico di sale, mix di pepe e dell’erba Cipollina e lascio cuocere per pochi minuti. Manteco il tutto con le Trofie ed aggiungo ulteriore erba cipollina e dell’acqua di cottura della pasta.

Magnifica, adoro il sapore e il profumo dell’erba Cipollina abbinata al salmone affumicato………sapaghettiedintorni

Le Telline di Donna Elvira

Le telline di Donna ElviraUna tira l’altra

Sabato sera ero con la mia famiglia a cena dalla mia amica Elvira, trent’anni di amicizia ci legano e tra i tanti doni che possiede, c’è la cucina. Riesce sempre a stupirmi e trovarmi in valle Camonica, una sera di Dicembre a mangiare le telline è stata più che una sorpresa. Molluschi deliziosi, dolcissimi, si possono condire gli spaghetti o mangiarli semplicemente una dopo l’altra.

Olio extravergine, aglio, pomodorini, prezzemolo e una generosa spolverata di pepe nero. Come sempre, tutto qui…………..

Risotto con Porro, Zafferano e Formagella della Val di Scalve

Risotto con Porro, Zafferano e Formagella della Val di ScalveOttimo

L’altra sera, mia moglie Elsa mi chiese di fare un risotto ed allora mi misi all’opera.Ho preparato un brodo di cosce di pollo con cipolla,carote, patate e sedano. Ho preso la mia casseruola in ghisa e ho versato dell’olio extravergine con una noce di burro. Tagliato a rondelline il porro e un pezzetto di cipolla e fatto soffriggere a fuoco dolce. Ho versato del riso Carnaroli e lasciato tostare per alcuni minuti a fuoco vivace,  sfumo mezzo bicchiere di vino bianco e porto a cottura con vari mestoli di brodo bollente.                                                                                                                                                                                                                            

RisottoQuasi alla fine, sciolgo, in una tazzina con del brodo, lo zafferano, e lo verso sul risotto. A parte avrò preparato dei dadini e alcune scagliette di Formagella che andrò a mantecare a fine cottura e a guarnire con del prezzemolo.                  
SPAGHETTIEDINTORNI
                                                A proposito, il pollo ,dopo, lo si è mangiato con della maionese fatta in casa………….

Linguine con sugo di Branzino all’acqua Pazza

IMG_0567Linguine con sugo di Branzino all'acqua PazzaSplendida e semplicissima ricetta.

Prendo un Branzino, lo dispongo in una casseruola, aggiungo olio, aglio, un bicchiere di vino bianco, uno di acqua, pomodorini, sale e pepe e lo lascio cuocere per una trentina di minuti a fuoco basso. Cuocio le Bavette e le condisco con il sugo insieme  a dei bocconcini di Branzino e del  prezzemolo. Semplice e gustosa………

Zuppa di Fave con Crostini di pane

Zuppa di Fave con Crostini di PaneZuppetta deliziosa.

E’ proprio vero, i gusti cambiano! Quando ero ragazzo, mia madre a volte mi proponeva la Zuppa di Fave ed io non la sopportavo, le dicevo ogni volta che non mi piaceva e ricordo il suo sguardo attonito e mi diceva:”ma come, ti è sempre piaciuta”. Poi si cresce ed allora, mi son detto:  provo a cucinarla. Ho preso delle Fave secche che ho lasciato in acqua per otto ore ad ammorbidire, soffritto di aglio in camicia e della pancetta, una patata e rosolo le fave con del peperoncino. Aggiungo dei pomodorini e dell’acqua per completare la cottura. Dopo un’ ora di a fuoco lento la zuppa è pronta.

Servo con dell’olio extravergine a crudo e dei crostini di pane fatti abbrustolire con un filo di olio e un filetto di acciuga. Credetemi, di una dolcezza ineguagliabile!!!!!!!!!!!!  A mia Madre!spaghettiedintorni

Cavolfiore Viola Affogato, detto anche Bastardo Affugatu

Cavolfiore Viola AffogatoStuzzichino proprio non è, ma è ghiotto da morire!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ingredienti per un grosso Cavolfiore Viola:

Una cipolla bianca (anche meglio quella di Tropea)             Un bicchiere di vino rosso

Una decina di olive nere mammut                                                Sale e pepe nero

3 o 4 filetti di acciuga                                                                       Un paio di cucchiai di Pecorino

Olie extravergine di oliva                                                                Mezzo bicchiere di acquaIMG_0566

Premetto che questa ricetta la si può fare con qualsiasi verdura invernale, ma il “Bastardo” rimane il più dolce e il più  delicato nel sapore.

Si affetta la cipolla e la si dispone  a strati con il Cavolfiore, le olive e i filetti di acciuga in una pentola. Si sala, si versa il bicchiere di vino rosso e il mezzo bicchiere di acqua e dell’olio extravergine. Lo si lascia cuocere a fuoco lento con il coperchio per circa 40/50 minuti,  lo si deve mischiare lentamente e alla fine si aggiunge del Pecorino e del pepe nero.  Un paio di minuti ancora di cottura e il piatto è pronto.Lo si completa con un po’ di olio a crudo.

Consigli: Il giorno dopo è ancora più buono e condito con la pasta è eccezionale.

Il formaggio che vedete nella prima foto ,  è un primo sale di pecorino con pepe nero detto TUMA. Abbinamento perfetto!Cavolfiore Viola

Pasta, Patate e Noci

Pasta, Patate e NociLa povertà degli ingredienti sono la ricchezza del gusto.

Ieri sera eravamo io e mio figlio Cesare a cena e non avevo voglia di cucinare ed allora gli ho proposto un piatto che a volte faceva mia madre. Lo ricordo ancora, in una pentola faccio imbiondire uno spicchio d’aglio con dell’olio extravergine, aggiungo delle patate tagliate a cubetti, abbondante prezzemolo e lascio rosolare per alcuni minuti.Verso un litro di acqua, sale e cuocio per venti minuti. In fine verso della pasta corta e porto a cottura. Alla fine la pasta avrà assorbito tutta l’acqua e con l’amido delle patate avrà prodotto un sugo delizioso. Olio a crudo, un po’ di pepe nero e dei gherli di noci pestati, completeranno il piatto.

spaghettiedintorni

Bocconcini di Petto di Pollo alla Bretone con Riso Basmati

Bocconcini di pollo alla BretoneE questa fu la mia prima ricetta……………

Avevo 23 anni e da qualche anno vivevo per conto mio, quando conobbi una ragazza che mi ispirò questa ricetta. Per quattro persone: affetto finemente quattro  grosse cipolle bianche che lascio stufare lentissimamente con dell’olio extra vergine. Prendo i petti di pollo e li taglio a pezzetti e li verso sulle cipolle ormai perfettamente cotte, pizzico di sale e cuocio il pollo per una ventina di minuti a fuoco dolce a tegame coperto. Infine verso della panna e guarnisco con pepe rosa in grani e del riso Basmati precedentemente bollito con una idea di curry. A proposito, il nome Bretone  della ricetta fu scelto sul momento, solo per far colpo su di Lei, ovviamente.

Credetemi, fu una cena deliziosa…………….

Panini in Pizza

Panini alla PizzaSana merenda per i vostri figli

Un pomeriggio di qualche mese fa, i miei figli volevano una merenda diversa ed allora ho provato questa semplice soluzione. Avevo dei panini al latte, li ho tagliati a metà, della passata di pomodoro, origano e mozzarella fior di latte e inforno per dieci minuti.

Molto meglio delle merendine, voi che dite?????????????

 

Seppie in umido con Patate su crema di Piselli

Seppioline in umido Rivisitazione di un classico della cucina Italiana

Prendo un kilo di seppioline e le cuocio in un tegame su un soffritto di cipolla, una spruzzata di vino bianco e lascio sfumare. Aggiungo le patate tagliate a tocchetti e con mezzo bicchiere di acqua porto a cottura il tutto. In una padella soffriggo uno spicchio di aglio  e verso i piselli, sale, pepe e una volta cotti li passo in passa verdura.

Con l’aiuto di un coppapasta verso prima la crema e dopo adagerò le seppie con le patate.

Guarnisco con prezzemolo, pepe nero e un filo di olio extravergine.

Spaghetti con Verzini

Spaghetti con Verzini Il maiale è un animale del buon Dio come tutti gli altri, al quale si fa l’atroce torto di paragonarlo a certi uomini.

I Verzini sono prodotti con carne e grasso di suino macinati insieme, cui sono aggiunti in fase di lavorazione, sale, pepe e spezie.
Hanno una pasta di color rosa chiaro, una lunghezza di 5-6 centimetri e vengono legati a filze da tre pezzi, mi piacciono particolarmente ed è per questo ho fatto questa semplice ricetta. Ho preso e frullato due scatole di pelati da 400 gr e li ho versati su un soffritto di cipolla dorata in una pentola a pressione. Una volta portato il sugo ad ebollizione, ho aggiunto i Verzini. Li cuocio per circa un’ora ed alla fine metto dei  piselli, che cuocio per circa 5 minuti. Condisco gli spaghetti con il sugo e del grana e il piatto è pronto….

spaghettiedintorni