Fagiolini con Aglio,Olio, Aceto Balsamico e origano di Sicilia

Fagiolini con olio aglio origano e aceto balsamicoOvvero, i fagiolini che mi preparava mia madre…..

Quando ero ragazzo, in estate, tornavo sempre tardi a casa e mia madre mi faceva trovare la classica cena fredda, era bravissima a cucinare, con poco riusciva a far grandi cose, tra i quali questi fagiolini gustosissimi.

Si fanno cuocere a vapore e ancora caldi si versano in una zuppiera con del buon olio, aglio a pezzetti, alcune gocce di aceto balsamico, origano di Sicilia e un pizzico di sale. Si lascia riposare per un’ora affinchè i sapori si uniscano tra di loro. Fantastica semplicità !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Crespelle con Trevigiano, formaggio Monte Veronese, crema di Cannellini e pistacchi di Bronte

Crespelle con trevigianoRicetta preparata per  Pasqua…………

Buone, le avevo fatte alcune settimane prima per i miei figli ed erano venute molto bene anche se avevo usato alcuni ingredienti differenti. Preparo una quindicina di crespelle con un litro di latte, 4 uova, un pizzico di sale, 400 gr di farina 0, e 80 gr di burro fuso. Prendo e taglio sottilmente del trevigiano che braso con dello scalogno e una idea di sale. In una pentola soffriggo della cipolla e verso i Cannellini, facendoli cuocere per una quindicina di minuti, con un minipiner, riduco tutto in crema, versando a filo un poco di olio extravergine. Farcisco le crespelle con il trevigiano brasato e tocchetti di formaggio Monte Veronese, le chiudo e le lego con dello spago da cucina. In una teglia verso la crema di Cannellini e dei pistacchi di Bronte pestati grossolanamente, ripongo le Crepes e guarnisco ancora con un poco di crema e pistacchi.

Inforno a 200°  e lascio gratinare leggermente. Veramente ghiotto!!Crespelle con trevigiano

Maccheroni a cinque buchi con Salsiccia

Pasta a 5 buchiErano trent’anni che non la gustavo……………

E’ tradizione a Catania per carnevale preparare questa pasta, introvabile tra l’altro per il resto dell’anno. I pochi pastifici che la preparano la producono solo in quel periodo. E’, come immaginate, una rarità, sopratutto “qui al Nord”. Si prepara un sugo di salsiccia con un soffritto di cipolla, sedano e carote,  dopo aggiungete del pomodoro e lasciate cuocere il tutto per un’ ora circa. Si cuoce la pasta per circa nove minuti e la si condisce, del pepato stagionato alla fine, renderà  il tutto  fantastico…….5 buchiUn grazie  particolare ai miei amici Antonio, Ciccio,Pippo, Filippo e Giacinto che mi hanno spedito un paio di chili di questa fantastica pasta, rendendomi semplicemente felice!!!!!!!!!!!!!!!!!!