Anelli Siciliani con la Cucuzza dei quaranta giorni

Anelli siciliani con la cucuzzaLa Dolcezza………………………

Trovare la cucuzza a queste latitudini è impresa assai ardua. Merito di un coltivatore lungimirante di un paese qui vicino. Quando sabato scorso la vidi in un piccolo chiosco di verdura esclamai a mia moglie Elsa ,Mii…a la Cucuzza! Di solito non sono così volgare, ma l’emozione mi aveva sopraffatto . E’ tradizione in Sicilia cucinarla in vari modi, la caratteristica è la sua dolcezza. Prendi con amore la Cucuzza e con un pelapatate elimina la buccia esterna. Tagliala a dadini e la versi su un soffritto di cipolla di Tropea, lasciala dorare dolcemente, aggiungi una patata anch’essa tagliata a pezzetti e continua a rosolare. Metti del pomodoro fresco a tocchetti e copri tutto con dell’acqua di fonte, sale , pepe e lascia cuocere. Unisci il tutto con della pasta di formato corto spolvera con del  Parmigiano o meglio del Pecorino pepato, e in fine del Basilico fresco. La tua anima ti ringrazierà……………………………………………………..

CucuzzaMi dispiace non aver fotografato il grande ortaggio, lo aggiungerò quanto prima!!!!!!! 

Cucuzza dei quaranta giorniEcco fatto!