Sarde a Beccafico al modo Catanese cotte in forno con Zucchine alla Mentuccia……..

Sarde a Beccafico

Arriva l’estate…………..

Magnifiche, lavo le sarde e le pulisco togliendo la lisca e le apro a libro, le lascio macerare nell’aceto bianco per una trentina di minuti. Intanto preparo il ripieno, uovo, pangrattato, uva passa (ammollata nell’acqua per almeno un’ora), pinoli, pecorino romano, parmigiano, abbondante prezzemolo,una idea di aglio e qualche goccia di aceto bianco.

sarde

Stendo su di esse, un poco di ripieno.

Le chiudo con un’altra Sarda, le passo nell’uovo sbattuto in precedenza, con un po’ di sale e pepe e passo il tutto nel pangrattato.Teglia ricoperta di carta da forno, sistemo le “beccafico” e inforno a 180° fino a cottura. Per le zucchine: tagliate a rondelle, le metto sulla mia pentola in ghisa a cuocere a fuoco vivo con olio evo, aglio, prezzemolo, sale, pepe nero e foglioline di menta.

Beccafico e arte

Ho voluto fotografare il piatto con accanto una tempera originale post futurista del pittore e pubblicista Giuseppe Bacci, regalo meraviglioso di due persone speciali……………………………….

Spaghetti alla Gricia

Spaghetti alla Gricia Magnifica nella sua semplicità Per una persona: Prendi 50 gr di ottimo guanciale, decidi se tagliarlo grosso o a fettine (preferisco fettine sottili), lascialo sudare in padella di ferro o di acciaio. Scola gli spaghetti, saltali in padella con un poco di acqua di cottura della pasta, grattugia del pepe nero e manteca il tutto con dell’ottimo pecorino romano. Sii felice!!!!!!!!!!!!!!!!!! Spaghetti alla Gricia 2 E godi nella semplicità……………………….