Maccheroni a cinque buchi con Salsiccia

Pasta a 5 buchiErano trent’anni che non la gustavo……………

E’ tradizione a Catania per carnevale preparare questa pasta, introvabile tra l’altro per il resto dell’anno. I pochi pastifici che la preparano la producono solo in quel periodo. E’, come immaginate, una rarità, sopratutto “qui al Nord”. Si prepara un sugo di salsiccia con un soffritto di cipolla, sedano e carote,  dopo aggiungete del pomodoro e lasciate cuocere il tutto per un’ ora circa. Si cuoce la pasta per circa nove minuti e la si condisce, del pepato stagionato alla fine, renderà  il tutto  fantastico…….5 buchiUn grazie  particolare ai miei amici Antonio, Ciccio,Pippo, Filippo e Giacinto che mi hanno spedito un paio di chili di questa fantastica pasta, rendendomi semplicemente felice!!!!!!!!!!!!!!!!!! 

Linguine con Colatura di Alici, Gamberoni e Broccoletti

Linguine con Colatura di alici, gamberoni e BroccolettiGarum o non Garum

Ho finalmente trovato nel mio negozio preferito, “La Dispensa”, la meravigliosa Colatura di Alici. Dosi per una persona: prezzemolo, mezzo spicchio di aglio rosso di Sulmona, olio extravergine di oliva (ovviamente di qualità), dei pomodorini gustosi, peperoncino, un gamberone e un ciuffo di broccolo. Prendo una insalatiera e verso l’olio con il prezzemolo tritato, il peperoncino, i pomodorini tagliati,  l’aglio a pezzettini e un cucchiaino e mezzo di Colatura di Alici, emulsiono il tutto e lascio riposare per una buona mezz’ora.

Emulsione Cuocio la pasta in acqua NON SALATA, e una volta cotta, la verso nella insalatiera con dei bocconcini di gamberone e un ciuffo di broccoletto cotti al vapore.

Garum????

finaleCome sempre, “la semplicità”  dei sapori Mediterranei rende il mio animo “semplicemente felice”……………………

Scialatelli, Robiola e Pepe Nero

Scialatelli,robiola e pepe neroSemplice e gustosa 

Magnifica per la sua semplicità, ieri sera avevo preparato per la famiglia i petti di pollo alla bretone su desiderio di mio figlio Andrea, con riso Basmati e come spesso capita ero troppo stanco per cenare. Verso le 21 la fame si fa sentire ed allora…………

Cuocio 100 gr di Scialatelli del pastificio Rummo e una volta cotti li verso in una zuppiera con 100 gr di robiola, un mestolo di acqua di cottura, una manciata di pepe nero e una abbondante grattugiata di parmigiano reggiano stagionato 30 mesi. Che dirvi, sarà stata la fame……. Fantastica!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Scialatelli, robiola e pepe nero

Spaghetti con Pomodorini secchi e Nduja

Spaghetti con Pomodorini secchi e NdujaI sapori del Sud………

L’altra sera non sapevo cosa preparare per cena, ero particolarmente stanco e non volevo tribulare sui fornelli, allora ……….IDEA!!!!!!!!!!!! Nell’inseparabile Wok lascio dorare due spicchi di aglio rosso di Sulmona con dell’ottimo olio evo Pugliese, affetto dolcemente alcuni pomodorini secchi sott’olio e li salto insieme a della meravigliosa Nduja. Pecorino, prezzemolo e alcune gocce di olio a crudo, renderanno i miei spaghetti fantastici……………spaghettiedintorniUn grazie va a Roberto, che mi ha regalato della meravigliosa Nduja, a Francesca per il fantastico olio Pugliese e alla mia inseparabile amica “Donna Elvira” per i pomodorini secchi sott’olio…..!

Mezze maniche rigate di Gragnano con Crema di Robiola, pesto di Rucola e Granelli di Pancetta

Mezze maniche rigate di Gragnano con crema diMhmmmmmmmmmm, meravigliosa

Fantastica, dosi per 4 persone. Due robiole Osella, 125 ml di panna fresca, 80 gr di Rucola, un cucchiaio di parmigiano reggiano stagionato 30 mesi, una dozzina di pistacchi di Bronte,una punta di aglio a chi piace, olio extravergine, 100 gr di pancetta dolce e un paio di cucchiai di vino bianco. Per la crema: in una padella fate sciogliere la robiola con la panna fresca, non portarla ad ebollizione, fatela leggermente addensare. Per il pesto: in un bicchiere da Minipimer mettete la rucola il formaggio grattugiato, i pistacchi di Bronte, olio, aglio  e frullate il composto. Prendete la pancetta, tritatela con il mixer e in un pentolino antiaderente fatela tostare con il vino bianco. Cuocete la pasta e servitela su piatti caldi con la crema, qualche cucchiaino di pesto e la granella di pancetta. Fantastica!!!!!!! Un consiglio, non mischiate il tutto nel piatto, ma ogni mezza manica va gustata singolarmente o con un po di pesto o con la crema di robiola e la pancetta croccante o tutto insieme….. Ma sempre singolarmente!!!!!!!!!!!!!!Mezze maniche rigate con crema di robiola, pesto di rucola e graniglia di pancetta

Risotto con Trevigiano, Castelmagno e Granella di Pistacchi di Bronte tostati

Risotto con Trevigiano, Castelmagno e Pistacchi di Bronte tostatiAuguri di un sereno 2014

Per il cenone di capodanno, ci siamo ritrovati io e mia moglie Elsa da soli, i ragazzi erano a festeggiare ed allora cenetta tranquilla e romantica. La mattina del 31 ho preparato un brodo di coniglio nostrano con le solite verdure (carote, sedano, cipolla e patate), la sera ho preso il mio inseparabile tegame in ghisa e mi sono messo all’opera….. Soffritto di cipolla e trevigiano tagliato sottilmente con una noce di burro e un pensiero di olio extravergine, tosto 200 gr  di riso Carnaroli e annaffio con un Pinot Chardonnay. A fine cottura aggiungo una quarantina di gr di Castelmagno, manteco e servo con la graniglia di Pistacchi di Bronte tostati in precedenza.

spaghettiedintorniCredetemi, una Catarsi…………………………

Spaghetti con Pinoli Tostati, Uva Sultanina e Castelmagno

Adoro il Castelmagno

L’altra sera, avevo preparato per la famiglia una classica teglia di pizza, ma ero in crisi di astinenza da spaghetti ed allora ho sperimentato questa ricetta molto veloce.
Prendo una padella dove soffriggo leggermente uno spicchio di aglio in camicia in olio extra vergine, verso dei pinoli tostati e dell’uva Sultanina lasciata ammollare in acqua per una mezzora e cuocio per pochissimi minuti. Verso gli spaghetti e manteco il tutto con scaglie di Castelmagno e una fogliolina di basilico. Magnifico

Spaghetti con pinolitostati, uva Sultanina e Castelmagno